Telegram vs Whatsapp chi vince?

Ha iniziato la sua vita come un clone innocuo di WhatsApp, ma nel corso del tempo Telegram si è presto affermato come suo serio contendente.

Nel 2014, quando WhatsApp ancora doveva capire come “monetizzare” il suo grande pubblico Facebook l’ha acquistata per l’incredibile cifra di 19 miliardi di dollari. Gli utenti sono cresciuti sempre di più fino a divenire più di 1 miliardo in tutto il mondo. Anche Telegram è cresciuto ma il pubblico che lo usa è di meno. Il rapporto è di 1 a 10, per ogni utente di Telegram ce ne sono 10 che usano Whatsapp, ma sono in tanti ad usare entrambi.

Differenze tra Telegram e whatsapp

Le due app di base fanno le stesse cose. Dovrebbero essere in grado di inviare e ricevere messaggi e media in modo da favorire la comunicazione tra gli utenti. Aggiungi Internet al mix e questa comunicazione trascende i confini geografici.

Tuttavia, ad un certo punto, alcune funzionalità arrivano a incarnare la personalità di un’app. Dai un’occhiata al tema blu di Telegram e confrontalo con il verde intenso di WhatsApp.

Telegram e Whatsapp sono partiti come app mobili di messaggistica di testo e quindi entrambi soddisfano questo obiettivo. Entrambi offrono la crittografia end-to-end, quindi siamo sicuri che nessuno leggerà i nostri testi, inclusi gli stessi Whatsapp e Telegram, tranne il destinatario. Inoltre, entrambi supportano la condivisione di file, sebbene Telegram consenta l’invio di file più grandi fino a 1,5 GB rispetto ai 100 MB di Whatsapp.

Per quel che riguarda le video chiamate vince Whatsapp. Tutte e due le piattaforme di messaggistica hanno chiamate vocali, ma solo Whatsapp ha chiamate video. Tuttavia, Telegram ha messaggi video proprio come Whatsapp, il che indica che le videochiamate potrebbero arrivare presto.

Telegram ha il supporto proxy, cosa che non ha Whatsapp. Telegram ha il supporto per i proxy che funzionano un pò come una VPN, caratteristica molto importante per nazioni o regioni dove i governi bloccano i servizi OTT e le app di messaggistica. Pertanto, non è necessario disporre di una VPN per limitare le restrizioni su Telegram a differenza di Whatsapp.

Entrambi supportano Gif, invio della posizione e condivisione live , riproduzione multimediale, gruppi, chat segrete, verifica in due passaggi e infine chiamate vocali. In generale, se tutto ciò che serve è una moderna comunicazione mobile che ti farà risparmiare sulla bolletta del telefono, allora entrambe le app possono funzionare perfettamente. Ma se vuoi qualcosa di più delle cose basiche, Telegram potrebbe vincere su Whatsapp.

I Bot di Telegram

Forse il punto di forza di Telegram è l’ecosistema Bot. Gli utenti di Whatsapp stanno chiaramente perdendo le immense funzionalità e la praticità che i bot apportano alla messaggistica e alla comunicazione mobile. Un bot o Chatbot è un software interattivo che esegue attività automatizzate semplici e ripetitive su Internet. I bot possono permetterti di leggere notizie, tradurre testi, fare acquisti, controllare il tempo, riprodurre video di Youtube, cercare prodotti, ecc.

Il lock di Telegram

Con Passcode Lock, puoi “locckare” il tuo account Telegram con un semplice passcode o pin numerico. In questo modo, i tuoi amici o estranei non possono accedere al tuo account Telegram anche se hanno in mano il tuo telefono. Si tratta di un’ottima funzionalità di sicurezza. Non puoi farlo su Whatsapp! Chiunque sblocchi il telefono può impersonare te e inviare messaggi Whatsapp.

Canali di Telegram

Su Telegram tutti possono creare canali pubblici. Sono come siti Web basati su testo e completamente programmabili. Chiunque può entrare in un canale ed interagire come in un forum. Recentemente Telegram è entrato anche nel mirino delle autorità per via degli innumerevoli canali dedicati al download di materiale protetto da copyright. Era possibile scaricare giornali, riviste libri con una facilitò estrema.

Ad ogni modo ci sono moltissimi canali pubblici e privati in cui è possibile interagire, discutere di innumerevoli argomenti. Sia Whatsapp che Telegram hanno la possibilità di creare gruppi o canali, ma Whatsapp consente fino a un massimo di 256 amici mentre Telegram accetta ben 30.000 persone.

API e programmazione Telegram

Telegram è il paradiso per gli sviluppatori e smanettoni. Telegram mette a disposizione le sue API per programmare e automatizzare messaggi e canali. Le API sono potenti piattaforme che consentono agli sviluppatori di estendere le capacità di un sistema oltre a quello che potrebbe originariamente fare. Questo è il motivo per cui abbiamo tutte le cose interessanti come robot e temi personalizzabili su Telegram.

Whatsapp vs Telegram qual è il migliore

Whatsapp batte Telegram a mani basse se si tratta del totale degli utilizzatori nel mondo. Ma quando si tratta di caratteristiche e funzionalità, Telegram sembra essere all’avanguardia. E non sto dicendo questo in modo da poter passare a Telegram, ma così puoi sapere che ci sono alternative che superano di gran lunga ciò che già conosci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *