Recensione router Google Mesh

Come molte volte accade, dopo l’acquisto di un modem, o semplicemente l’attivazione di un’offerta ad internet, uno dei problemi primari riguarda la potenza del segnale. Per ovviare a queste difficoltà, nel corso degli ultimi anni, sono stati lanciati dei nuovi dispositivi che prendono il nome di “sistemi Mesh”. Si tratta di particolari ricevitori all’avanguardia, in grado di convogliare il segnale principale in modo omogeneo in tutti gli ambienti. Tali impianti, disponibili direttamente online, risultano efficienti sia in contesti lavorativi, come ad esempio grandi uffici, sia in ambienti casalinghi.

Uno dei prodotti più considerati nel mercato, costruito da un’azienda con anni di esperienza alle spalle, è il Google Mesh. All’interno di questo approfondimento, scritto appositamente per essere un punto di riferimento in questo settore, avrai la concreta possibilità di scoprire tutte le caratteristiche di questo impianto innovativo. Oltre alle principali specifiche di design, focalizzeremo l’attenzione sia su parametri tecnici che funzionali.

Google Mesh: Caratteristiche

Il punto di partenza, prima di comprare qualsiasi sistema Mesh, riguarda la verifica sulla potenza del segnale. A tal proposito, entrando nelle specifiche tecniche del prodotto, è possibile leggere come il Google Mesh supporti una velocità pari a circa 1.2 Gbps, valore sufficiente per effettuare qualsiasi tipologia di operazione online. Un secondo parametro importante, riguarda la copertura del segnale. Entrando nello specifico, l’impianto, se posizionato correttamente, permette di coprire un’area di ben 255 m2.

La presenza del processore interno Quad Core ARM, unito alla tecnologia di ultima generazione, permette di sfruttare a pieno il sistema Dual Band, rispettivamente da 2,4 GHz e da 5GHz. Oltre ciò, le funzionali porte, presenti direttamente sul dispositivo, possono fungere da ingresso Gigabit Ethernet e LAN per una migliore esperienza di navigazione. Un’ulteriore caratteristica positiva riguarda la possibilità di impostare la priorità del segnale ad uno specifico dispositivo. In questo modo si avrà la certezza di scaricare i propri documenti, visionare streaming in alta definizione, o semplicemente giocare online, in modo efficiente e senza interruzioni.

Google Mesh: Specifiche del prodotto

Passando ad altre specifiche del prodotto, una delle maggiori richieste, soprattutto all’interno di una famiglia, riguarda la presenza di protocolli di sicurezza. Nello specifico, il Google Mesh è dotato  di protezione WPA2-PSK ed è in grado di gestire, in totale autonomia, gli aggiornamenti di sistema. In aggiunta a ciò, l’amministratore del sistema, può impostare particolari parametri per regolare lo spegnimento del segnale al raggiungimento di una specifica ora. Si tratta di un valore aggiunto non indifferente, da tenere in considerazione all’interno del processo di scelta all’acquisto.

Quanto al montaggio, il sistema non richiede nessuna installazione specifica e può essere configurato in pochissimi minuti. Anche la gestione, così come il resto, è semplice e davvero intuitiva. La presenza della comoda applicazione Google WiFi, scaricabile su tutti i dispositivi mobili, permette di modificare, avviare o eliminare specifiche impostazioni.

Fra queste ricordiamo: risolvere problemi specifici sulla rete, impostare una rete Guest, avviare un test immediato sulla velocità complessiva e addirittura sapere quanti device sono connessi in tempo reale.

> Compralo su Amazon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *