I vantaggi delle bici elettriche

Negli ultimi anni l’utilizzo della bicicletta elettrica a pedalata assistita si è molto diffuso anche in Italia.

Si tratta infatti di un mezzo ecofriendly tra quelli preferiti soprattutto da chi abita in città, in quanto, oltre a partecipare a un minor inquinamento dell’aria, contrasta in modo significativo i problemi legati al sovraffollamento delle auto nelle zone urbane.

Adottata da molte amministrazioni comunali anche come mezzo adatto alla sharing, la bicicletta elettrica nasce come evoluzione della bicicletta tradizionale, acquisendo nel tempo funzionalità che la rendono un mezzo sempre più performante, comodo e pratico, tra l’altro anche economico e adatto a tutte le età.

Il suo utilizzo ha numerosi vantaggi, sia per quanto riguarda il rispetto per l’ambiente, sia per quanto riguarda il benessere personale.

Per chi ancora non conosce tutti i vantaggi della bici elettrica, il nostro consiglio è quello di leggere questo articolo e di approfondire l’argomento visitando il sito https://www.migliorebicielettrica.it/.

Qui potrai trovare moltissime informazioni riguardo:

  • bici elettriche da città;
  • mountain bike elettriche;
  • e-bike pieghevoli;

Inoltre potrai avere tutte le indicazioni utili per capire quale sia il modello più adatto alle tue esigenze, avere ogni altra notizia riguardante la normativa attualmente in vigore e informarti sul bonus a cui si può accedere per poter oggi acquistare bici elettriche a prezzo davvero conveniente.

Che cosa sono le biciclette elettriche

La bici elettrica è un mezzo di locomozione che dà la stessa comodità e ha gli stessi vantaggi di una bicicletta tradizionale, ma, essendo dotata di motore, dà prestazioni maggiori e consente di spostarsi con minor fatica e in minor tempo.

Le cosiddette bici elettriche – o più precisamente “biciclette a pedalata assistita” – sono tra i velocipedi considerati dall’articolo 50 del codice della strada

Il fatto che la bici tradizionale sia stata equipaggiata di un motore, rende la bici elettrica molto più pratica per muoversi più velocemente e con minor fatica, soprattutto lungo quei percorsi che richiederebbero maggior forza fisica. Ciò non toglie che, se esse rispettano alcuni requisiti, sono in tutto e per tutto equiparate alle biciclette a propulsione muscolare.

Perché esse siano a norma, debbono rispettare alcuni requisiti fondamentali:

  • devono essere dotate di un motore elettrico con una potenza nominale continua massima di 0,25 KW;
  • l’alimentazione del motore deve interrompersi quando il veicolo raggiunge i 25 km/h o prima che l’utente smetta di pedalare.

In questo modo, come le biciclette tradizionali, non sono sottoposte a obblighi assicurativi e fiscali.

Qui puoi trovare tutte le caratteristiche a cui le bici elettriche devono rispondere per poter circolare liberamente su strada e farti un’idea più chiara di quale differenza vi sia fra bicicletta a pedalata assistita e ciclomotore.

Perché scegliere una bici elettrica: i vantaggi

Le bici elettriche – chiamate anche e-bike – danno numerosi vantaggi, che attualmente la rendono un mezzo a due ruote tra i preferiti soprattutto da parte di chi vive in città e desidera un mezzo ecologico, economico e salutare con cui recarsi al lavoro, a scuola, in palestra, andare a fare acquisti o comunque spostarsi in modo più pratico e meno stressante per le strade cittadine.

La bicicletta a pedalata assistita è infatti un mezzo:

  • rispettoso dell’ambiente;
  • facile da usare;
  • economico;
  • salutare;
  • adatto a tutte le età.

Un’ottima alternativa all’auto, ogniqualvolta si devono percorrere tragitti non eccessivamente lunghi, anche in mobilità mista. Molti modelli, infatti, sono pieghevoli e quindi facilmente caricabili nel bagagliaio dell’auto oppure trasportabili sui mezzi pubblici.

La micromobilità elettrica è oggi una delle soluzioni considerate più valide per contrastare tutti i problemi dati dal traffico cittadino. Oltre a limitare l’emissione nell’aria di gas nocivi e consentire un risparmio energetico, permette anche un risparmio economico piuttosto notevole; innanzitutto il prezzo di vendita di una bici elettrica è sicuramente inferiore a quello di uno scooter, di una moto o di un’auto, e poi è da considerare che anche il suo mantenimento nel tempo è meno costoso in termini di carburante, bollo, assicurazione, manutenzione e anche possibili multe!

Da non dimenticare, poi, che attualmente, a seguito del “Decreto rilancio”, è possibile beneficiare di incentivi per l’acquisto di biciclette elettriche ed il loro acquisto in questo momento può essere particolarmente vantaggioso.

L’utilizzo della bicicletta elettrica, allo stesso modo della bici tradizionale, influisce positivamente sulla salute. Permette infatti di stare all’aria aperta e di fare attività fisica, oltre che rappresentare un ottimo mezzo per smaltire lo stress e rilassare la mente.

L’idea che la bici elettrica non consenta un adeguato esercizio fisico non è esatta: perché una bicicletta a pedalata assistita funzioni, è infatti indispensabile pedalare, quindi si fa comunque attività fisica.

La sua facilità d’uso, inoltre, ne favorisce l’uso a ogni età.

Quali bici elettriche acquistare

Oggi in commercio vi sono moltissime biciclette elettriche e talvolta non è facile decidere quale sia il miglior acquisto da fare.

Per trovare il modello più adatto, è importante sempre partire dalle proprie esigenze. Diversa infatti sarà la nostra bici elettrica ideale se ne vogliamo fare un uso esclusivamente urbano o se, per esempio, abbiamo necessità che possa muoversi anche su strade sterrate o con molte salite.

Tra i fattori da tenere in considerazione in fase di acquisto sono sicuramente:

  • il peso: una bici leggera è molto più apprezzata sia in movimento che per la sua gestione generale, si può anche optare per una bici elettrica pieghevole, e anche in questo caso il peso è importante, in quanto se la si vuole caricare in macchina un paio di kg in più si sentono eccome..
  • l’autonomia: per chi non ha voglia di caricarla tutti i giorni, oppure per chi ama le lunghe passeggiate, l’autonomia è bene che sia la più lunga possibile
  • il prezzo: è normale un pò per tutti adesso fare in conti con il portafogli e quindi riteniamo che sia rilevante anche il costo, ma in nostro aiuto sempre con il decreto rilancio ci viene in aiuto il famoso bonus che ci permette di risparmiare fino a 500€ sull’acquisto della nostra bici elettrica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *