I 5 tipi di video promozionali che fanno bene al tuo Brand

Il mondo dei social e della comunicazione digitale spinge sempre di più verso il video marketing, anche grazie alle tendenze imposte dai Millennials. Quali sono le tipologie di video puoi realizzare per fare bene al tuo brand? Vediamolo assieme.

Perché è importante usare i video nella tua strategia di comunicazione digitale?

Da tempo, una delle certezze della comunicazione digitale è la potenza dell’immagine. Nel corso degli anni si sono sviluppate diverse modalità di fruizione visiva nel digitale: fotografie, meme, infografiche e così via. Di recente, una ricerca Cisco ha evidenziato la tendenza in crescita del video marketing. Secondo le stime della società di analisi infatti, entro il 2020 quasi l’80% del traffico mobile sarà costituito dai video. A trainare questa tendenza sono i Millennials, nati tra la fine degli anni 80 e gli anni 2000, che preferiscono i video on-line alla televisione.

Le ragioni per cui vendono visti i video sono diverse:

  • Intrattenimento;
  • Ricerca di informazioni per effettuare un acquisto o su un argomento specifico;
  • Istruzioni per fare una cosa (i tutorial).

I video intrattengono e forniscono un contenuto di valore per l’utente, sia che contengano o meno una promozione esplicita del brand e del prodotto. Un video trasmette un messaggio in modo immediato, di semplice fruizione e parla lo stesso linguaggio del target. Inoltre, i sottotitoli aggiunti ai video li rendono fruibili in diversi momenti della giornata, oltre che più accessibili.

Perché funzioni il video deve essere interessante e ben costruito, pensato tanto per il pubblico di riferimento che per l’obiettivo aziendale; è indispensabile quindi che il video marketing sia inserito all’interno di una strategia più ampia. I format possono essere diversi, ad esempio si possono realizzare video animati aziendali. Bisogna però affidarsi a dei professionisti, come le Web Agency, sia per la qualità che per il contesto strategico. È importante che l’agenzia scelta abbia una lunga esperienza, come Mr.Sito ad esempio, attiva dal 2012 a Lecce e Milano.

I numeri sono ciò che dovrebbero orientare una strategia di content marketing.In questo senso, sempre secondo Cisco, investire nella realizzazione di video aziendali aumenta la brand awarness del 54% e stimola la condivisione e la conversione, a prescindere dal canale scelto. Infatti, queste statistiche sono valide anche per le e-mail e le newsletter, con il loro elevato potenziale di fidelizzazione. Realizzare un video aziendale è infatti un potente mezzo per stringere un rapporto di fiducia con il vostro target di riferimento, informando ed emozionando.

Quale video aziendale realizzare per il vostro brand?

Ci sono diverse tipologie di video che possono essere sfruttate per raggiungere il nostro scopo. L’importante è non scordare la leva emotiva nel B2C, quindi il video deve catturare e mantenere viva l’attenzione. È vero infatti, che 2 persone su 3 guardano i video fino alla fine, ma è vero altrettanto che la soglia di attenzione degli utenti, soprattutto sui social, non è elevatissima. Inoltre,una persona deciderà se proseguire o abbandonare la visione di un video dopo i primi 5-10 secondi. Oltre al pubblico, è opportuno considerare l’obiettivo aziendale. La distribuzione va fatta in ragione di tutti i fattori: tempo e format, pubblico e obiettivo.

Video promozionali

I video promozionali possono essere dei teaser, cioè promuovere un lancio di prodotto o attività nuova, e quindi stimolare la curiosità, oppure possono presentare un prodotto o un brand già noto. Il punto fondamentale è tenere presente che gli utenti sono bombardati da questo genere di contenuti, inoltre il pubblico non reagisce bene ad una vendita troppo palese. Perché questa tipologia di video funzioni è bene fare leva sulle emozioni, mettendo in luce le particolarità del brand e fornendo comunque unvalore all’utente. Non va infine dimenticata la call-to-action, che deve sempre essere presente. I video di promozione mirano a creare un bisogno e stimolare l’interesse.

Video storytelling

I video di storytelling sono utili nel lungo periodo, per rafforzare l’identità del brand ed il rapporto di quest’ultimo con il suo pubblico di riferimento. Un video di storytelling non vende direttamente, ma racconta una storia e trasmette i valori aziendali: un ristorante ad esempio, potrebbe parlare della nascita, del personale, dei fornitori, di come nasce una ricetta e così via. Questa tipologia di video vuoletrasmettere un messaggio, raccontare una storia e soprattutto, emozionare. Il pubblico deve potersi immedesimare con il brand e instaurare un rapporto di fiducia.

Tutorial

Per capire i tutorial, basta pensare al mondo dei Make upartist su YouTube, oppure alle ricette di cucina. Sono video in cui si spiega come fare qualcosa, che sia usare un prodotto, cucinare un piatto, installare un software e così via. Realizzare un video tutorial ha il vantaggio di fornire informazioni sul prodotto ma anche dimostrare e consolidare la propria authority nel campo di riferimento.

Video istituzionali

I video istituzionali sono video corporate con un contenuto sobrio, che raccontano la storia non solo dell’azienda ma anche di No Profit e istituzioni. Possono raccontare la vision, la mission ed includere interviste e contenuti autorevoli. Un ospedale ad esempio, potrebbe promuoversi dimostrando la preparazione del proprio direttore sanitario o di un primario.

Video social

Sono video pensati per il pubblico social e possono avere diversi scopi. Ad esempio, possono mostrare il backstage di un concerto o i momenti di preparazione di una sfilata; oppure, possono contenere interviste su temi di interesse, ma anche appartenere ad alcune delle categorie citate poco su. Il punto fondamentale però è che siano molto brevi e facilmente fruibili, solitamente con dei sottotitoli e su temi di forte interesse per il pubblico di riferimento. Dovrebbero stimolare la condivisione e l’engagment, quindi invitare al dialogo.

Il Videomarketing è un elemento spesso decisivo in una strategia di digital marketing. Un professionista potrà guidarvi nel prendere la giusta decisione, tenendo conto nella realizzazione e nella distribuzione, sia del pubblico che dello scopo aziendale. Produrre un video adatto alla nostra strategia di content marketing e al nostro tone of voice potrà davvero fare la differenza per la vostra azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *