Twitter lancia Twitter Lite per tutti i dispositivi Android

0 3

Tempo di modifiche e innovazioni in casa Twitter. La società è al lavoro per recuperare clienti e profitti, nella speranza di riuscire a recuperare il gap enorme rispetto a Facebook, in particolare.

La società sta cercando di recuperare il tempo perduto, rispetto alla concorrenza (leggasi Facebook), per riuscire ad essere profittevole. Infatti, se Facebook macina utili da record ogni anno, Twitter allarga ogni anno il suo buco nei conti. Tanto che si è parlato spesso di tentativi di vendita per colmare le perdite. Ecco che adesso la società ha annunciato l’arrivo di Twitter Lite.

Twitter lancia Twitter Lite per tutti i dispositivi Android

Si tratta di una applicazione che permette di risparmiare spazio e dati sui dispositivi mobili. La sua particolarità sta nel fatto che, attraverso il browser del telefono, permette di utilizzare l’omonima applicazione, senza doverla scaricare dallo Store. Quindi anche da chi non ha il Play Store installato.

L’applicazione si può scaricare dal sito ufficiale di Twitter. Rispetto all’applicazione classica, ha un aspetto un po’ più semplice. Ha anche dei limiti, rispetto all’applicazione madre. Perché,ad esempio, consente di visualizzare e caricare file media nei tweet, ma non permette né editing nè live streaming (funzionalità presente in Periscope, sempre di Twitter). Infine, nelle impostazioni è presente un’opzione per risparmiare dati. Permette di caricare solo una specie di anteprima, per risparmiare il 60%-70% rispetto a prima.

Inoltre, permette di aggiungere una scorciatoia nella schermata home del vostro dispositivo Android e di attivare le notifiche push. Nulla di rivoluzionario, in fin dei conti. Diciamo che Twitter ha cercato di copiare Facebook. Infatti, l’applicazione Facebook Lite esiste da un pò ed è molto molto simile nelle caratteristiche. Con questa mossa, la società ha dimostrato ancora una volta che, se c’è un diretto concorrente da seguire e superare, questo è senza dubbio Facebook. Peccato che, ormai, la distanza tra le due sia così tanta che pare quasi impossibile recuperare questo gap.

Fonte

Potrebbe piacerti anche Altri di autore