Quale cloud scegliere per archiviare ogni tipo di file

0 23

Proviamo a confrontare Apple iCloud, Google Drive, Microsoft OneDrive, Amazon Cloud Drive per capire quale sia lo spazio virtuale migliore. E, di conseguenza, la migliore offerta tra tutte quelle a disposizione.

L’archiviazione del cloud online è sempre più in voga e con l’arrivo delle nuove tariffe di iCloud di Apple torna d’attualità il confronto tra vari cloud. La sfida resta fra cinque dei principali e i loro rispettivi servizi di archiviazione online: Google Drive, Apple iCloud, Microsoft OneDrive, Amazon Cloud Drive, Dropbox. Ognuno di questi servizi offre formule diverse e opzioni differenti e a nostro parere non è possibile determinare un vincitore assoluto in questo confronto, ma solo vincitori relativi, in base alle esigenze di ogni utente.

Qui di seguito abbiamo realizzato una tabella che vi permette a colpo d’occhio di confrontare le offerte economiche e le corrispettive funzionalità per ognuno dei quattro principali servizi. Ho aggiunto anche MEGA, ma non ne parleremo. La competizione più serrata è sullo spazio gratuito. Però è difficile scegliere un vincitore in quanto ogni servizio offre la possibilità di ottenere spazio gratuito in modalità differenti. Vediamo comunque nel dettaglio quanto offerto dai vari servizi.

Apple iCloud

iCloud è sicuramente la soluzione più interessante per chi dispone solo di dispositivi Apple. Il servizio di Cupertino è diventato competitivo grazie alle nuove tariffe più economiche. iCloud offre sincronizzazione di mail, calendario, contatti, note, promemoria, file caricati online, Trova il mio iPhone, iPad o Mac, il Backup, i preferiti e il portachiavi via Safari, la condivisione delle foto e Apple Music, la condivisione in famiglia, e la compatibilità con i file di iCloud Drive o con Pages, Numbers e Keynote. Va anche segnalato che con iOS 9 è ora anche disponibile un accesso diretto al disco remoto per collocare al suo interno file. In precedenza su piattaforma mobile era possibile solo salvare file usando le applicazioni. In pratica ora iCloud ha funzioni del tutto simili a quelle di altri programmi concorrenti.

Per un utente Apple a tutto tondo è la soluzione ideale, ma è forse meno adatto ad altre tipologie di utenti multi piattaforma: iCloud infatti non esiste per Android, Windows Phone e altre piattaforme meno diffuse.

Gratis

iCloud offre di base 5 GB di spazio gratuito. Questo spazio viene suddiviso fra le applicazioni Backup iCloud, iCloud Drive, Libreria foto di iCloud, Mail di iCloud e i dati delle applicazioni che utilizzano iCloud.

I file multimediali (libri, film, musica, applicazioni) scaricati ed in streaming, invece, non andranno ad erodere il vostro spazio gratuito.

Compatibilità

iCloud è compatibile con le seguenti tipologie di dispositivi e sistemi operativi:

  • Apple: è compatibile con iPhone, iPad o iPod touch su cui è installato almeno iOS 8 o versioni successive, e con Mac con OS X Yosemite o versioni successive;
  • Windows: è compatibile con PC con Microsoft Windows 7 o versioni successive, sfruttando iCloud per Windows;
  • Browser: Safari 6 o versioni successive, Firefox 22 o versioni successive o Google Chrome 28 o versioni successive;

Tariffe a pagamento

Ecco quali sono i prezzi attuali per abbonarsi ad iCloud:

  • 50 GB – 0.99 euro al mese
  • 200 GB – 2.99 euro al mese
  • 1 TB – 9.99 euro al mese

Per ottenere altre informazioni su iCloud potete collegarvi a questo link.

Quale cloud scegliere: iCloud, Google Drive, One Drive, Dropbox o Amazon?
Google Drive

Allo stesso modo Google Drive è la scelta ideale per chi fa massiccio uso dei servizi di Google, essendo totalmente integrato con tutti i servizi di Mountain View. Consente un rapido accesso sia via browser che via OS X o Windows, dispone di una app per Android ed iOS e include anche la suite da ufficio online di Google, oltre ad essere integrato con Gmail e Google Photos.

Offre 15 GB gratuiti e arriva tranquillamente fino a 30 TB nell’offerta economica. Non c’è però il supporto a Windows Phone, almeno non ufficialmente.

Gratis

Google Drive offre di base 15 GB di spazio gratuito. Questo spazio viene suddiviso fra Google Drive, Gmail e Google Foto. Ricordiamo che lo spazio di Google Foto può essere reso nullo selezionando l’opzione “alta qualità” nelle impostazioni di Google Foto; quindi l’erogazione dello spazio gratuito potrebbe pesare solo su Gmail e Google Drive. Invece di file di Google Documenti, Google Fogli e Google Presentazioni, così come tutti i file condivisi con voi con da altri utenti non peseranno sul vostro spazio gratuito.

Compatibilità

Google Drive è compatibile con le seguenti tipologie di dispositivi e sistemi operativi:

  • Apple: è compatibile con iPhone, iPad o iPod touch su cui è installato almeno iOS 7 o versioni successive, e con Mac OS X 10.7 (Lion) o versioni successive;
  • Windows: è compatibile con PC con Microsoft Windows XP o versioni successive, mentre non è disponibile ufficialmente su Windows Phone;
  • Browser: Google Drive è compatibile con Chrome, Firefox, Internet Explorer e Safari (non la versione Windows); è però necessario sfruttare versioni successive a Chrome 23, Firefox 23, Internet Explorer 9, Safari 6.
  • Android: Android versione 4.0 o versioni successive

Tariffe a pagamento

Ecco quali sono i prezzi attuali per abbonarsi a Google Drive:

  • 100 GB – 1.99 dollari al mese
  • 1 TB – 9.99 euro al mese
  • 10 TB – 9.99 dollari al mese
  • 20 TB – 199.99 dollari al mese
  • 30 TB – 299.99 dollari al mese

Per ottenere altre informazioni su Google Drive potete collegarvi a questo link.

Microsoft OneDrive

Molto simile a Google Drive, OneDrive di Microsoft offre anch’esso 15 GB di spazio gratuito e solo 7 euro al mese per 1 TB di spazio. Inoltre chi sceglie 1 TB di spazio ottiene anche Office 365, un vantaggio non da poco per chi fa grande uso della suite da ufficio di Microsoft. E’ (ovviamente) uno dei pochi servizi disponibili per molti degli OS più diffusi (iOS, Windows, Windows Phone, Android e Mac), ma manca un buon supporto alla condivisione fotografica rispetto ad iCloud e Google Drive.

Gratis

Microsoft OneDrive offre di base 15 GB di spazio gratuito. Per OneDrive lo spazio non viene condiviso con altri servizi di Microsoft.

Da ricordare anche che per tutti coloro che si abbonano a Office 365, Microsoft offre gratuitamente uno spazio da 1 TB si Microsoft OneDrive. Si tratta di un interessante bonus per tutti coloro che necessitano di Office 365.

Compatibilità

Microsoft OneDrive è compatibile con le seguenti tipologie di dispositivi e sistemi operativi:

  • Apple: è compatibile con iPhone, iPad o iPod touch su cui è installato almeno iOS 7 o versioni successive, e con Mac OS X 10.7.3 o versioni successive;
  • Windows: è compatibile con PC con Microsoft Windows 7 o versioni successive, incluse le versioni mobili;
  • Browser: Internet Explorer 8 o versioni successive, Safari 5.1 o versioni successive, Firefox 17 o versioni successive o Google Chrome 22 o versioni successive;
  • Android: Android versione 4.0 o versioni successive

Tariffe a pagamento

Ecco quali sono i prezzi attuali per abbonarsi a Microsoft OneDrive:

  • 100 GB – 1.99 euro al mese
  • 200 GB – 3.99 euro al mese
  • 1 TB – 7.00 euro al mese (include Office 365)

Per ottenere altre informazioni su Microsoft OneDrive potete collegarvi a questo link.

Dropbox

Quello di Dropbox è probabilmente il più consolidato fra i cinque: Dropbox offre solo la funzionalità di archiviazione e sincronizzazione dei file, più qualche altre opzione per la condivisione dei file multimediali, ma nessuna funzionalità che vada oltre l’archiviazione, sebbene sia integrato con molte app di terze parti.

E’ il servizio meno generoso, offre solo 2 GB di spazio gratuito, che possono essere però aumentati con il programma referral, spingendo cioè vostri amici ad iscriversi al servizio, ed altri metodi, che vi consentiranno di andare ben oltre ai soli 2 GB disponibili di base. Dispone anche di un servizio Business, che costa 12 euro a persona per mese.

Dropbox è forse l’unico servizio disponibile per tutte le piattaforme (iOS, Windows, Linux, Windows Phone, Blackberry, Android e Mac) e chi è alla ricerca di un servizio semplice per il solo spazio di archiviazione si troverà più che bene con Dropbox; chi è invece alla ricerca di funzioni più ampie, avanzate e integrate, meglio si rivolga altrove.

Gratis

Dropbox offre di base solo 2 GB di spazio gratuito. Nonostante questo limite, il servizio offre una serie di sistemi e metodi per poter ottenere spazio aggiuntivo gratuitamente. Nello specifico ecco le modalità per poter ottenere più spazio senza dover spendere:

  • Facendo iscrivere gli amici al servizio (500 MB aggiuntivi per amico, fino a 16 GB);
  • Connettendo il vostro account Dropbox a Facebook (125 MB aggiuntivi);
  • Connettendo il vostro account Dropbox a Twitter (125 MB aggiuntivi);
  • Seguendo Dropbox su Twitter (125 MB aggiuntivi);
  • Scrivendo a Dropbox il motivo per cui vi piace il servizio (125 MB aggiuntivi);
  • Utilizzando Mailbox per le vostre email (1 GB di spazio aggiuntivo);
  • Utilizzando l’applicazione Carousel (disponibile su Apple Store e Google Play) per caricare le immagini (3 GB di spazio aggiuntivo)

Come evidente grazie a queste opzioni è possibile andare ben oltre ai soli 2 GB gratuiti, a patto di essere disposti a seguire tutte le istruzioni di Dropbox.

Compatibilità

Dropbox è compatibile con le seguenti tipologie di dispositivi e sistemi operativi:

  • Apple: è compatibile con iPhone, iPad o iPod touch su cui è installato almeno iOS 7 o versioni successive, e con Mac OS X 10.6 o versioni successive;
  • Windows: è compatibile con PC con Microsoft Windows XP o versioni successive, Windows Phone 8.0 o versioni successive;
  • Linux: Ubuntu 10.04 e Fedora 19 o versioni successive;
  • Browser: Internet Explorer 9 o versioni successive, Google Chrome, Safari 3 o versioni successive, Firefox 3 o versioni successive;
  • Android: Android versione 4.0.3 o versioni successive
  • BlackBerry OS 4.5 o versioni successive

Tariffe a pagamento

Dropbox offre un solo piano a pagamento, che al prezzo di 9.99 euro al mese consente di ottenete un 1 TB aggiuntivo.

Per chi avesse esigenze superiori sono disponibili anche account business con piani personalizzati in base al numero di utenti al prezzo di 12 euro a persona per mese.

Per ottenere altre informazioni su Dropbox potete collegarvi a questo link.

Amazon Cloud Drive

L’offerta di Amazon è sicuramente le più singolare. Amazon Cloud Drive infatti non offre alcuno spazio gratuito ma solo due singole opzioni a pagamento. Il primo è un abbonamento da 11.99 dollari all’anno per caricare un numero illimitato di fotografie; il secondo un abbonamento da 59.99 dollari all’anno che permette di avere spazio totalmente illimitato per qualunque tipo di file. Nella realtà lo spazio gratuite è disponibile ma solo per alcune determinate categorie di utilizzatori che devono avere alcune specifiche caratteristiche.

Seppur complicata, si tratta di una soluzione unica che potrebbe risultare perfetta per chi effettivamente è alla ricerca di spazio di archiviazione senza preoccupazioni ad un prezzo vantaggioso

Gratis

Amazon Cloud Drive è l’unico servizio a non offrire alcun servizio di archiviazione gratuita, a meno di non rientrare all’interno di alcune casistiche ben precise.

  • Iscrivendovi a Amazon Cloud Drive avrete a disposizione la possibilità di caricare un numero illimitato di foto e 5 GB di spazio per altri file. Quest’offerta sarà gratuita per 3 mesi;
  • Se siete già utenti Prime di Amazon, invece, avrete a disposizione la possibilità di caricare un numero illimitato di foto e 5 GB di spazio per altri file gratuitamente, senza dover pagare mensilmente;
  • Se avete acquistato un dispositivo Fire di Amazon, avrete sempre a disposizione la possibilità di caricare un numero illimitato di foto e altri 5 GB di spazio per altri file.

Compatibilità

Amazon Cloud Drive è compatibile con le seguenti tipologie di dispositivi e sistemi operativi:

  • Apple: è compatibile con iPhone, iPad o iPod touch su cui è installato almeno iOS 7 o versioni successive, e con Mac OS X 10.8 o versioni successive;
    • Windows: è compatibile con PC con Microsoft Windows Vista o versioni successive
    • Browser: Internet Explorer versione 9 o superiore, oltre alle le ultime versioni di Firefox, Chrome, e Safari (Amazon non specifica);
    • Android: Android versione 4.2 o versioni successive; tutti i dispositivi Fire tranne la prima generazione di Amazon Fire.

Tariffe a pagamento

Ecco quali sono i prezzi attuali per abbonarsi a Amazon Cloud Drive:

  • 5 GB per file e foto illimitate – 11.99 dollari all’anno
  • Illimitato – 59.99 dollari all’anno

Per ottenere altre informazioni su Amazon Cloud Drive potete collegarvi a questo link.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore