Chi produce e come è fatta la cpu A10-Fusion?

Imagination Technologies è il produttore di chip britannico Apple, si dice, ha acquistato all’inizio di quest’anno. Apple ha dichiarato alla stampa che non era interessato ad acquistare Imagination Technologies, ma sulla base di una sfilza di recenti assunzioni,sembra invece il contrario.

I SoC AX di Apple si sono dimostrati nel tempo potenti e affidabili. Seppur i chip di Cupertino non abbiano un design totalmente fatto in casa, le strade intraprese dall’azienda le hanno sempre dato ragione, portandola a realizzare dei processori creati su misura per i propri device. Con l’introduzione di iPhone 7 e iPhone 7 Plus, abbiamo assistito ad un approccio simile a quello adottato in passato: i due nuovi modelli hanno infatti al loro interno un chip ARM progettato da Apple, che la società ha chiamato A10-Fusion, il primo quad core mai realizzato per iPhone, che ha fatto fare al melafonino un grande salto prestazionale.

 

Molti dei dipendenti e ingegneri di alto livello hanno disertato ad Apple provocando una “fuga di cervelli”, secondo un rapporto BusinessInsider. Degna di nota tra le recenti assunzioni è l’ex COO Immaginazione John Metcalfe che ha lavorato come senior director di Apple da luglio.

Apple ha dichiarato di essere al lavoro sui suoi propri  GPU per iPhone e iPad. Il nuovo iPhone 7 e iPhone 7 Plus utilizzano processori creati da Apple l’A10-Fusion . La società sembra voglia costruire un team per la GPU a Londra che permetterebbe ad Apple di non comprare più chip di terze parti come il chip PowerVR GT7600 in iPhone 7.

Altre assunzioni di ingegneri notevoli sono Dave Roberts, Jonathan Redshaw, Benjamin Bowman e Simon Nield. Su LinkedIn ci sono 25 ex dipendenti di Imagination che stanno attualmente lavorando alla Apple.

Per la sezione GPU, l’Apple A10-Fusion beneficia di sei core, con un progetto curato da Imagination Technologies, azienda da sempre partner di Apple. La cache grafica, sia L1 che L2, non sembrerebbe essere stata toccata, né nell‘iPhone 7 né nell’iPhone 7 Plus, nonostante la casa madre abbia fatto sapere che gli incrementi prestazionali sono significativi. Probabile quindi che i progettisti della parte GPU abbiano settato dei clock molto aggressivi per le unità di calcolo, seppur la società abbia dichiarato che la grafica dell’A10-Fusion consumi solo 2/3 della potenza richiesta dalla sezione video dell’Apple A9.

Fonte