State aspettando con ansia il futuro Samsung S8?

Gli smartphone Samsung restano i telefoni più attesi dell’anno. Un pò come gli iphone. Tantissimi, infatti, gli amanti del marchio coreano che vedono nell’azienda il riferimento del mercato. Per la qualità dei telefoni. A Samsung va riconosciuta la capacità di innovazione e anche stavolta credo che non farà eccezione. Ma perché il Galaxy S8 deve per forza essere un successo? I tempi cambiano e quindi anche il mercato. Samsung ha saputo tenere testa alle aspettative dei propri utenti ma si è trovata a fare i conti con crisi impreviste.  Il (doppio) ritiro del Galaxy Note7 ha dato un duro colpo al brand, oltre ai miliardi di euro spesi per il ritiro. Bisogna quindi riparare alle perdite proponendo uno smartphone che, almeno, si distingua dalla concorrenza. Considerate anche che il prossimo anno sarà l’anniversario dell’iPhone.

Samsung Galaxy S7 e Galaxy S7 edge

Infatti per i primi 10 anni dello smartphone Apple si prevedono grandi cose. Apple ha già confermato che vedremo più cambiamenti nel 2017 che negli ultimi tre anni. In altre parole, Samsung ha bisogno di dare il meglio di sé. Samsung non ha ancora confermato quali saranno i materiali impiegati nella costruzione dei suoi telefoni e i rumor aumentano. C’è chi dice che Samsung abbandonerà gli schermi piatti per quelli curvi, caratteristica finora presente nei modelli Edge. Certo Samsung proporrà uno smartphone ottimizzato rispetto all’S7. Fotocamera migliorata, migliore qualità video, aggiornamento del design. Ma al di là di questi cambiamenti classici saranno altri i modi in cui il Galaxy S8 saprà sorprenderci.

s7blucoral2
Sarà ottimizzato per la VR? Al momento ci troviamo all’alba della VR, e tutti i marchi che si considerino “innovatori” vorranno prendere parte alla rivoluzione in atto. Samsung ottimizzerà il suo S8 per la realtà virtuale. In parole povere significa che sia il cuore pulsante che lo schermo del terminale verranno ottimizzati e migliorati in vista dell’avvento della tecnologia del futuro. Aspettatevi un’ottima compatibilità con DayDream e un’esperienza utente superiore a quella dei Pixel e Pixel XL. Sono molti coloro i quali soffrono di nausea durante o dopo una sessione di VR. La colpa è da ricercarsi in molteplici fattori, ma di certo la pixelizzazione non aiuta. Samsung potrebbe quindi proporci uno schermo 4K ad altissima definizione studiato per rendere al meglio quando è unito a questa tecnologia. L’inconveniente dell’HD è però il grande dispendio di batteria e la conseguente dipendenza dal caricabatterie.
Sarà uno smartphone dalla migliore autonomia? L’autonomia è tuttora il tasto dolente di tutti gli smartphone moderni, pur essendo paradossalmente uno dei punti salienti che tutti noi chiediamo ai nostri telefoni. Performance ottimizzate, integrazione della VR, utilizzo prolungato, possibilità di guardare film e serie TV. Per superare il problema sono stati condotti numerosi studi volti a migliorare la batteria e l’autonomia. Penso per esempio al supercondensatore sviluppato in Florida, ma anche la stessa Samsung lavora ad un progetto suo. La vera domanda sarà capire in quale proporzione il brand sudcoreano riuscirà nell’intento, ma di certo il nuovo modello sarà altamente performante da questo punto di vista.
samsung
Sarà uno smartphone dotato di intelligenza artificiale? Sulla moda lanciata da Google con i chatbot, anche Samsung si addentra nell’AI: il suo vicepresidente ha spiegato infatti che si tratterà di una piattaforma aperta che dovrebbe gestire sia i chatbot che i dispositivi connessi. Se questi ultimi ancora non suscitano l’interesse del grande pubblico, il concetto di chatbot pare essere molto interessante. Sarà di certo ben integrata nell’ecosistema del brand.