OneDrive: Microsoft riduce lo spazio di archiviazione a tutti gli utenti

0

OneDrive, il servizio Cloud di Microsoft, subirà una drastica riduzione degli spazi di archiviazione, e di certo questa mossa non sarà presa con felicità dagli utenti, scopriamo i dettagli.

-

Di certo una mossa che farà discutere quella di Microsoft che prevede, per tutti, la riduzione dello spazio su cloud, ma cosa ha portato l’azienda a prendere questa decisione?

Ecco il comunicato di Microsoft che riguarda la riduzione di spazio su OneDrive:

Since we started to roll out unlimited cloud storage to Office 365 consumer subscribers, a small number of users backed up numerous PCs and stored entire movie collections and DVR recordings. In some instances, this exceeded 75 TB per user or 14,000 times the average. Instead of focusing on extreme backup scenarios, we want to remain focused on delivering high-value productivity and collaboration experiences that benefit the majority of OneDrive users.

Fino a ieri, gli utenti Office 365 ottenevano uno storage illimitato su OneDrive ma ci sono stati degli abusi. Questi utenti infatti, stavano effettuando backup di numerosi computer all’interno del proprio spazio personale, salvando intere collezioni di film e DVR. In alcuni casi sono stati raggiunti i 75TB per utente, un dato 14.000 volte superiore alla media. Invece di focalizzarsi su scenari di backup estremi, Microsoft ha dichiarato di voler rimanere focalizzata nell’offrire un’esperienza di produttività e collaborazione di alto valore.

Di certo questo è un buon motivo, ma perché penalizzare tutti gli utenti? A questo punto forse bastava solo colpire i furbetti, fatto sta che Microsoft così ha deciso, e sicuramente non tornerà, almeno per il momento sui suoi passi.

I nuovi cambiamenti entreranno in vigore dal 2016

L’accesso allo storage illimitato sarà declinato a tutti i sottoscrittori di Office 365 Home, Personal ed University, pertanto verrà portato ad 1TB. I nuovi utenti che hanno sottoscritto un abbonamento da 100 e 200GB, verrà sostituito con un piano da 50GB a 1,99$ al mese.

Pessime notizie anche per chi ha un account gratuito (e credo che siamo in molti) lo spazio di archiviazione passerà da 15GB a 5GB, ma non solo chi ha ricevuto il bonus di 15GB per il rullino fotografico lo vedrà scomparire.

A questo punto saranno molte le persone che adotteranno altre soluzioni, come ad esempio quella offerta da Google Drive con 15GB gratis, e Google Foto che ci permette di archiviare praticamente di avere uno spazio illimitato per archiviare tutte le nostre foto e video, oppure Apple iCloud, il quale offre 50GB a 0,99$ al mese.

Via

Potrebbe piacerti anche Altri di autore