Obiettivi non raggiunti,Apple taglia i premi di produzione dei vertici

Nuovo triste indizio sulle vendite del 2016 per Apple

Voi direte, che c’entra? Invece c’entra eccome. Se Apple avesse raggiunto gli obiettivi (e di solito ci si pone un obiettivo in miglioramento, mai al ribasso), vorrebbe dire che ha venduto più del 2015. Invece l’indizio pare confermare che, nel complesso, il 2016 è stato in calo. Come, del resto, le ultime due trimestrali hanno confermato, entrambe con un calo di vendite. Ecco che lo stipendio del CEO di Apple, Tim Cook, è stato tagliato di 1,5 milioni di dollari. L’azienda ha rivisto i compensi in modo da ridurre le spese e avvertire meno la pressione del calo delle vendite nel 2016.

tim-cook-india

Apple ha registrato un calo delle vendite nel 2016 e quindi non ha raggiunto gli obiettivi prefissati. Quindi la società ha annunciato di voler ridurre i compensi dei dirigenti al vertice e del suo CEO, Tim Cook. Apple ridurrà di 1,5 milioni di dollari lo stipendio di Tim Cook e ha ridotto i premi e i bonus per gli altri dirigenti. Anche se la paga base di un milione di dollari per i dirigenti al top sia rimasta invariata. Il tutto è stato studiato per eseguire un riallineamento e bilanciare le perdite. Continua quindi il calo di vendite di Iphone 7 e 7 Plus e i prossimi mesi non saranno certo migliori. Infatti, ogni anno, dai primi mesi inizia un calo delle vendite perchè tutti aspettano il nuovo modello di Iphone. Speriamo solo che Apple decida di anticipare la presentazione, che di solito si tiene a settembre, così da recuperare parte delle perdite……Il 31 gennaio, quando Apple comunicherà i conti ufficiali del 2016, vedremo se e quanto sarà il calo del fatturato e degli utili.