Nuovo aggiornamento per Skype

Skype risulta sempre online? Come risolvere [GUIDA] 1

Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento per Skype

Dopo essere stata aggiornata su iOS quattro giorni fa, ecco arrivare l’aggiornamento anche per la versione Android di Skype. Nelle ultime ore Microsoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento, portando la versione a 7.29 e introducendo alcune interessanti novità. A partire dal nuovo update, infatti, anche su Android saremo in grado di registrare e condividere un videomessaggio personalizzato per augurare buone feste ai propri cari. Come? Basterà recarsi semplicemente nella home dell’app e premere il pulsante a forma di fiocco di neve presente nel FAB. Oltre a questo, Skype ha finalmente integrato la possibilità di menzionare i propri contatti con l’ormai classico richiamo “@”. Di seguito il changelog:

  • Tutti gli auguri di buone feste che vuoi! Condividi un messaggio personalizzato per augurare buone feste ai tuoi cari. Tocca il pulsante “+” nell’angolo in basso a destra e seleziona l’icona del fiocco di neve.
  • Ora puoi @menzionare i tuoi contatti e bot Skype nelle chat di gruppo.
  • Il problema relativo all’accesso di utenti con account multipli è stato risolto.

Il nuovo update è disponibile sul Play Store. Ricordiamo che Microsoft continua a lavorare duramente per migliorare l’applicazione Skype e ad aggiungere funzionalità che possano convincere gli utenti Android a preferirla ad alternative che offre il Play Store. Questo pare faccia parte di una strategia di Microsoft per migliorare finalmente Skype. Infatti, nonostante un colosso come Microsoft si sia impegnato per anni, non è ancora riuscita a diventare un punto di riferimento nel mondo delle applicazioni di messaggistica istantanea. Ci sono varie ragioni che giustificano questa situazione, e in Microsoft hanno studiato una strategia che potrebbe rivelarsi fruttuosa.

Skype-per-AndroidLa grande pecca di applicazioni come Whatsapp (citiamo la più sfruttata, che ha recentemente aggiunto le videochiamate) è che non sono completamente cross platform, ovvero non funzionano anche su PC senza avere il telefono connesso. Un fulgido esempio di ottima implementazione di questa feature è Telegram, che funziona benissimo su smartphone, tablet e pc in modo indipendente (quindi funziona su un dispositivo anche se è l’unico con quello specifico account Telegram a bordo ad essere acceso in un certo momento). Vedremo cosa bolle in pentola.

whatsapp-arrivera-la-riproduzione-dei-video-in-streaming